Emilia Barbato su Carteggi Letterari

Il rigo tra i rami del sambuco di Emilia Barbato è un libro che ci dà e continuerà a darci molte soddisfazioni, lo sappiamo. Ieri su Avvenire e oggi su Carteggi Letterari, in un bel pezzo a cura di Donato Di Poce.

“Le vite dei poeti del resto sono fatte di sogni e visioni dell’invisibile, di coscienza del male e di solidarietà, sempre in fuga sulle tracce della bellezza, ma sono fatte anche di esodi, transumanze, dolori, abbandoni, interrogazioni tra buio, silenzio e squarci di chiarezze a cui il dolore apre clamorosamente varchi.”

[Leggi qui]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>