Settimo anno

ANNO. Il pomeriggio del 6 gennaio 2013, fra le 15.00 e le 16.00 circa, io, Roberto Lacarbonara e Giuseppe Vinci, nella sala da tè del bar Gran Caffè di Locorotondo, firmavamo il verbale per la nascita del progetto Pietre Vive Editore, di fronte a tre cioccolate calde e un piatto di bignè alla crema. Eravamo il corrispettivo umano/imprenditoriale del film Tre nel Mille (versione povera dell’Armata Brancaleone), e con tali premesse non sapevo quanto saremmo andati avanti. Lacarbonara, che era più convinto di me, come suo solito mi diceva: Tranquillo, andrà benissimo! E infatti un anno e mezzo dopo ci siamo separati. Eppure, incredibillmente, in qualche modo, nonostante me, Pietre Vive sta ancora in piedi, giunge oggi al suo settimo anno di vita. Che è, notoriamente, l’anno della crisi. Se superiamo anche questo, mi dico, allora il peggio sarà passato e potrò finalmente cominciare a rilassarmi.

Antonio Lillo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>