Disimpegno. Appunti intorno all’abitare Vol. 2

Al via, a partire dal 31 maggio 2019, la seconda edizione di Disimpegno. Appunti intorno all’abitare, micro-festival culturale organizzato a Cisternino da Macrohabitat con la collaborazione di Nùevù design studio, Pietre Vive Editore e Jan-net, e teso a indagare e discutere, condividere le possibili forme dell’abitare e della bellezza, attraverso tre weekend a cadenza mensile con incontri, performance e istallazioni temporanee.

Nel lessico architettonico, infatti, il disimpegno sta a indicare un ambiente che mette in relazione stanze fra loro non direttamente comunicanti, una sorta di crocevia casalingo che tiene assieme, con discrezione, luoghi e cose apparentemente disgiunti. Così Disimpegno sintetizza al meglio l’intento di dar vita a uno spazio relazionale sul tema dell’abitare, sviscerato di volta in volta e nelle sue molte declinazioni (quest’anno Abitare l’errore, Abitare l’arcano e Abitare la dissonanza) e nelle sue rubriche (Un metro quadro di poesia, La casa sull’albero), con l’aiuto dei nostri compagni di viaggio Donatella Caprioglio, Antonio Lillo e Fabio Macaluso. Le istallazioni sono a cura collettivo Macrohabitat.

Si comincia dunque il 31 maggio alle 19.30 sul Ponte della Madonnina, con Abitare l’errore, al cui interno per Un metro quadro di poesia ci sarà un reading-performance dell’artista e poeta Gianmaria Giannetti; il giorno dopo, 1 giugno alle 20.00 per La casa sull’albero, Fabio Macaluso dialoga con la scrittrice e saggista Chiara Valerio; si finisce il 2 giugno alle 9.00 con un “caffè al bancone” che vedrà la presenza della stessa Valerio insieme all’enogastronomo Beppe Lorusso, alla scrittrice Anna Correale e al food-dj Nick Di Fino.

I successivi weekend vedranno invece la presenza, per Abitare l’arcano fra 28 e 30 giugno, dell’artista Roshanaei Maryam e del fotoreporter Manoocher Deghati, entrambi iraniani, con un aperitivo il 30 insieme a Emanuele Tessarolo del Distretto 5 Vie Art + Design di Milano; mentre, per Abitare la dissonanza fra 26 e 28 luglio, dei poeti Vittorino Curci e Giovanni Laera, e del musicista e direttore d’orchestra veneto Dario Bisso Sabàdin, con un aperitivo il 28 con Cinzia Lagioia e Vincenzo Bellini del Distretto Produttivo Puglia Creativa. Alcuni di questi incontri si svolgeranno nella Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli nel cimitero vecchio di Cisternino.

Tutti gli eventi sono gratuiti.

Per consultare il programma completo: www.disimpegno.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>