lillo-nemico-sbagliato

Il nemico sbagliato

Autore: Antonio Lillo

Com’è pieno il russare della gatta
dietro la finestra e come riempie
d’aria famigliare il punto cieco
della stanza. Dorme e non ha pena
del presente la mia compagna
di una vita, tutto è sonno adesso
e croccantini. Il futuro è scritto
ma lei astutamente non sa leggere.

Descrizione prodotto

LIBRO NON ACQUISTABILE. IN OMAGGIO CON L’ACQUISTO DI DUE TITOLI DELLA CASA EDITRICE, O CON UNA DONAZIONE LIBERALE ALL’ASSOCIAZIONE PIETRE VIVE

All’interno della nuova raccolta di Antonio Lillo giungono a ulteriore maturazione temi familiari: tragicommedia umana, smarrimento civile, «sagaci animali» (Rilke). Spicca l’incrocio, entro un nutrito Olimpo culturale, con due personalità che ci han lasciato di recente: Carlo Bordini e Mario Benedetti. Slancio affettuoso, consapevole della vorace cimosa del tempo, nell’eco del «Difendimi» associato all’immagine epocale della solitudine del Papa. L’Autore stesso ha piena contezza della propria quadruplice precarietà di uomo, cittadino, poeta, microeditore. Ma a un cupio dissolvi quasi incontrastato possiamo opporre la naturalezza del corpo che «resiste» o della gatta che, se il futuro è già scritto, «astutamente non sa leggere». Con quale esito? «Che importa? Il sole splende, il mondo / procede senza libri. I segni, la poesia / sono dovunque».

Roberto R. Corsi

 

Antonio Lillo (Putignano, 1977) vive e lavora a Locorotondo, dove è direttore editoriale delle edizioni Pietre Vive.

In copertina, Autoritratto (1926) di Ernst Ludwig Kirchner.

 

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Il nemico sbagliato”