Pareidolia su Poetarum Silva

Pareidolia su Poetarum Silva

Oggi su Poetarum Silva recensione di Pareidolia a cura di Carlo Tosetti.

Pareidolia/Vedere ciò che non c’è (Pietre Vive, 2016) di Alessandra Romagna e Elvio Ceci, è un libro atipico, un catalogo d’arte che raccoglie delle opere di Alessandra Romagna, artista terracinese, la quale invera il processo mentale della pareidolia, le cui tele sono accompagnate dalle parole di Elvio Ceci.
I quadri riportati nel libro sono tele ispirate dalle macchie dei muri, dalle pareti scrostate di Terracina. Alessandra “vede ciò che non c’è” e, ispirata dal muro intaccato dall’incuria, ne ricava immagini oggettive.

[continua a leggere qui]

Paolo Polvani su Versante ripido

Paolo Polvani su Versante ripido

Recensione di Il mondo come un clamoroso errore di Paolo Polvani su Versante Ripido, a cura di Patrizia Sardisco.

È uno sguardo preciso e privo di sentimentalismi quello che, in quest’ultima breve raccolta (poco più di trenta testi, tenuti insieme da una coerente tessitura narrativa) Paolo Polvani rivolge alla contemporaneità, traendone versi appuntiti e spesso lunghi, come protesi a intercettare, in una babele di senso, il clamore dichiarato nel titolo, il richiamo confuso del mondo, “Deragliato in un’ansa di sonno”, che “Si è dimenticato di sé”, di una “umanità con gli occhi bassi,/al guinzaglio di piccole miserie”.

[continua a leggere QUI]

Rapire una favilla al sole. Paolo Polvani su Cartesensibili

Rapire una favilla al sole. Paolo Polvani su Cartesensibili

Note di lettura di Paolo Gera a Il mondo come un clamoroso errore di Paolo Polvani. Su Cartesensibili.

“Il  mondo come un clamoroso errore” è un piccolo volume di parole, un leggero libretto che ha un peso specifico altissimo. E’ facile da mettersi nella tasca di una giacca, come una raccolta di preghiere, laiche: sarebbe bello portarselo con sé e leggerlo sotto il tiglio di un parco o mentre si aspetta il proprio turno e si consumano lentamente i numerini delle chiamate, alle poste o dal medico condotto.

[continua a leggere qui]

Ordine e Mutilazione finalista al premio Solstizio

Ordine e Mutilazione finalista al premio Solstizio

Dopo un mese e mezzo di letture e consultazioni, ecco i dieci libri finalisti della IV edizione del Premio Solstizio all’opera prima, organizzato dall’associazione Libero de Libero. Fra gli altri la nostra Elena Zuccaccia con Ordine e Mutilazione.

Il vincitore verrà decretato a settembre, da una giuria formata da Lino Angiuli, Claudio Damiani, Rodolfo Di Biasio e Davide Rondoni e Lorenzo Babini.

[Leggi qui l’articolo]

Silva su Poliscritture

Silva su Poliscritture

Recensione di L’adatto vocabolario di ogni specie di Alessandro Silva su Poliscritture, a cura di Luigi Paraboschi.

E di fronte a tanta sciagura può ben poco un libro di poesie, lo sappiamo, ma anche in Omero prima di parlare della guerra di Troia forse sarà nata la stessa angoscia, eppure se noi conosciamo quei fatti dolorosi lo dobbiamo a lui, alla sua capacità di restituirli alla nostra memoria, proprio come fa Silva che possiede il dono di una scrittura priva di retorica e di demagogia, e che rivela l’influsso di ottime letture, come mi pare di aver intuito da questa poesia che ha una cadenza da “Mari del sud” di pavesiana memoria.

[Leggi l’articolo qui]